Pecorino di Offida “Geko” Ripavine Biologico DOCG
De Groene Hamersma

Pecorino di Offida “Geko” Biologico DOCG

 18,95

“Questo vino porta il nome “Geko” in omaggio alle potenzialità del Pecorino di Offida nel suo territorio ripavino.”

A proposito del vino

Cantina: Ripawin
Vino: Pecorino di Offida “Geko”
Classificazione: DOCG
Vitigno: Pecorino
Regione/regione: Ripatransone (Le Marche)
Tipologia: Vino bianco secco
Terreno: di medio impasto, prevalentemente argilloso
Vendemmia: 2020
Alcool: 13,5%
Chiusura: sughero
Temperatura di servizio: 9-11°C
Potenziale di lay-up:
Contenuto: 0,75

Vinificazione

Le uve del Pecorino di Offida “Geko” vengono prima raccolte a mano. Si procede quindi alla diraspatura e alla pigiatura soffice, per cui recupera solo il mosto ruspante. Successivamente la fermentazione avviene in vasche di cemento vetrificato, a temperatura controllata tra 13 e 15° C. Successivamente, a fine fermentazione avviene il délestage; dopodiché il vino finito viene lasciato solo sulle fecce fini. Questo viene fatto con ripetuti batonnage fino al periodo precedente l’imbottigliamento. Infine il Geko viene affinato in bottiglia per 4 mesi.

Colore

Questo Pecorino di Offida ha un colore giallo paglierino con riflessi dorati.

Odore

Al naso è molto intenso e complesso, a prima vista sentori ad esempio di salvia. Seguono aromi con sentori floreali e fruttati di agrumi.

Impressione gustativa

L’evoluzione è progressiva nel bicchiere, con molta personalità e perseveranza. Il Geko è succoso e morbido, con un buon corpo di agrumi ed erbe ufficiali. Infine, ci sono sentori di ananas e acacia nel finale.

Consiglio culinario

Il Geko di Ripawin si sposa bene con piatti di pesce alla griglia e frutti di mare, ad esempio.

Premi

De Groene Hamersma

De Groene Hamersma 9

Luca Maroni 2021 - 95/100 Punti

Vinibuoni D'Italia - 4 Stelle

Annuario dei migliori vini italiani 2020

Note di degustazione

Il grande martello

Vedere la passerina di questo produttore. Neanche Geko è pazzo. Ottenuto dal miglior pecorino a disposizione dei vignaioli. Perfetto. Fienile senza agricoltore in cerca di moglie. Anice, finezza di finocchio, frutta bianca morbida, acidità lieve, amari da sogno e fumo che soffia. Il vino ufficiale dell’insalata caprese, ma non dimenticate di provarlo con una Wiener schnitzel. Anche se non è un piatto d’autore nella cucina marchigiana, si è combinato bene. Soprattutto quando, come dovrebbe essere, è stata servita con un’insalata di patate leggermente acida”.

– Hamersma (2021)

ALTRI SUGGERIMENTI…

Sauvignon Blanc IGT

 11,95

Sovernaja I.G.T.

 59,95

Roero Arneis “Cayega” DOCG

 14,95

We gebruiken cookies om ervoor te zorgen dat onze site zo soepel mogelijk draait. Als je doorgaat met het gebruiken van deze site, gaan we ervan uit dat je ermee instemt.