Pervale IGT Urlarico
De Grote Hamersma

Pervale IGT

 17,95

“La figlia di Roberto, Valentina, è una studentessa, atleta e musicista eccezionale. Prende il nome dalla figlia (per) di Roberto (Vale), il diminutivo di “Valentina”. “PerVale”, o “per Valentina” è la dedica del primo vino di Roberto alla figlia.

A proposito del vino

Cantina: Azienda Agricola Urlaric
Vino: Pervale
Classificazione: IGT
Vitigno: Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Alicante Bouschet
Regione/Zona: Riparbella (Toscana)
Tipologia: Vino rosso secco
Terreno: Sabbioso argilloso e argilloso con presenza di ciottoli
Vendemmia: 2016
Alcool: 14%
Chiusura: sughero naturale
Temperatura di servizio: 16-18° C
Potenziale di posa: lunga durata, nessun dato disponibile
Contenuto: 0,75 l

Vinificazione

Le uve vengono adagiate su un nastro trasportatore che le porta per gravità (per non danneggiare le bucce) alla diraspatrice, dove vengono diraspate e diraspate. Da lì, il frutto viaggia attraverso un nastro trasportatore a una macchina filtrante che rompe delicatamente le bucce per rilasciare il succo mentre l’uva cade per riempire serbatoi di acciaio inossidabile di forma conica. Inizia la fermentazione a temperatura controllata e il mosto viene rimontato sulle uve ogni 6 ore. Dopo 2 settimane le uve vengono pigiate sofficemente e il vino matura per 12 mesi in botti di rovere francese metà nuove/metà usate e 12 mesi in bottiglia.

Colore

Il Pervale ha un colore rosso rubino intenso.

Odore

Intenso e complesso con note di pesca, cassis, cioccolato e rovere speziato di vaniglia.

Impressione gustativa

L’Urlari Pervale è ben strutturato con una bella acidità che rispecchia il territorio. Ha anche un finale lungo e ben definito.

Consiglio culinario

Il Pervale si sposa molto bene con la selvaggina con fagioli, come il cinghiale.

Premi

De Grote Hamersma

De Grote Hamersma 8.5

Note di degustazione

Il grande martello

“Mezzo secolo fa ci fu un’onda d’urto, uno tsunami, una frana attraverso la Toscana. Un viticoltore aveva avuto l’idea rivoluzionaria inaudita di piantare uve bordeaux Cabernet Sauvignon e Merlot! E trasformalo in vino!

Mentre il Chianti, l’antico vino tradizionale della Toscana, era costituito da sangiovese, con un solo vitigno autoctono rimasto.

Purtroppo molto di quel chianti aveva anche un sapore antico. arrugginito., polveroso. Tempo di rinnovamento.

Ormai, le uve cabernet e merlot jet-set sono affermate qui come in qualsiasi parte del mondo.

Ma l’uva alicante bouschet, questa è un’altra cosa. Un cliente rude del sud della Francia, un tempo creato dagli incroci per produrre rossi economici per la classe operaia, in tempi in cui il vino era ancora corroborante. Qui dona una bella nota terrosa a questo vino, che è morbidamente internazionale con i suoi sentori di cassis (cabernet sauvignon) e cuoio (merlot), il frutto pregiato e un accenno di sentori autunnali di sangiovese. E così quella dura terrosità di Alicante Bouschet. E, per finire, i segni lasciati da un’attenta educazione di un anno in rovere francese”.

– Hamersma, 2022

ALTRI SUGGERIMENTI…

9 Anime I.G.T.

 44,95

Valpolicella Classico Superiore Ripasso “10 anni”.

 89,95

De Grote Hamersma
De Grote Hamersma 9

Corvina I.G.T.

 14,95

We gebruiken cookies om ervoor te zorgen dat onze site zo soepel mogelijk draait. Als je doorgaat met het gebruiken van deze site, gaan we ervan uit dat je ermee instemt.