Ritasso IGT Urlarico
De Grote Hamersma

Ritasso IGT

 19,95

“Il Ritasso prende il nome dal torrente Ritasso, situato nella riserva naturale ‘Monteruufoli-Caselli’ nei pressi dei vigneti di Urlari. È uno dei torrenti più affascinanti della regione.”

A proposito del vino

Cantina: Azienda Agricola Urlaric
Vino: Ritasso
Classificazione: IGT
Vitigno: Sangiovese
Regione/Zona: Riparbella (Toscana)
Tipologia: Vino rosso secco
Terreno: Sabbioso argilloso e argilloso con presenza di ciottoli
Vendemmia: 2019
Alcool: 14%
Chiusura: sughero naturale
Temperatura di servizio: 16-18° C
Potenziale di posa: lunga durata, nessun dato disponibile
Contenuto: 0,75 l

Vinificazione

Le uve vengono deposte su un nastro trasportatore che le porta alla diraspatura per gravità (per non danneggiare le bucce). Qui le foglie e gli steli vengono rimossi. Da lì, il frutto viaggia attraverso un nastro trasportatore a una macchina filtrante che rompe delicatamente le bucce per rilasciare il succo durante la caduta dell’uva, per riempire una vasca in acciaio inossidabile di forma conica. Successivamente inizia la fermentazione a temperatura controllata e il mosto viene rimontato sulle uve ogni 6 ore. Dopo 2 settimane le uve vengono pigiate sofficemente e il vino matura per 12 mesi in botti di rovere francese e poi altri 12 mesi in bottiglia.

Colore

Il Ritasso ha un colore scuro ricco e versatile.

Odore

Profumi lussureggianti di cioccolato e frutta nera.

Impressione gustativa

Il Ritasso di Urlari è corposo e voluttuoso, le consistenze sono morbide, l’acidità è sottile ei tannini sono equilibrati. Un esempio di finezza ed eleganza.

Consiglio culinario

Questo Sangiovese di Urlari si sposa bene con piatti molto grassi, come le costine di maiale o gli arrosti con salse dolci.

Premi

De Grote Hamersma

De Grote Hamersma 8.5

Note di degustazione

La Grande Hamersa

“C’è stata la rivoluzione in Toscana negli anni ’70, quando il vino si faceva con uve cabernet bordeaux e merlot. Vergogna! gridarono i tradizionalisti.

Tutti furono ugualmente indignati quando quei nuovi arrivati iniziarono a produrre vino pochi anni dopo dal Sangiovese toscano in purezza. Di sangiovese e nient’altro. Nessuna mescolanza di vaghi vitigni autoctoni, rese elevate, magre e color ruggine.

Sangiovese puro e ben maturo proveniente da vigneti severamente potati. e poi il vino è stato affinato in rovere come se fosse il miglior bordeaux.

Questo è già stato stabilito. Ma una copia di successo è ancora rara. Raramente buono qui quell’equilibrio tra il gusto intenso delle uve Sangiovese mature e quell’affinamento di un anno in rovere.

Molto italiano.

Ma anche gli italiani pensano che il rovere francese sia il migliore per i loro vini”.

– Hamersma, 2022

ALTRI SUGGERIMENTI…

9 Anime I.G.T.

 44,95

Valpolicella Classico Superiore Ripasso “10 anni”.

 89,95

De Grote Hamersma
De Grote Hamersma 9

Corvina I.G.T.

 14,95

We gebruiken cookies om ervoor te zorgen dat onze site zo soepel mogelijk draait. Als je doorgaat met het gebruiken van deze site, gaan we ervan uit dat je ermee instemt.