Tenuta Carretta

Tenuta Carretta

A proposito della cantina

La Tenuta Carretta esiste da oltre 550 anni e si trova nel sud del Piemonte, a Piobesi d’Alba, nel Roero. È una cantina dalla ricca storia, una delle più storiche cantine italiane dove passato, presente e futuro si integrano nel migliore dei modi.

Ma Tenuta Carretta è soprattutto un’azienda di persone che lavorano insieme per raggiungere un obiettivo comune: produrre vini di alta qualità, importanti, piacevoli e piacevoli da bere.

Tenuta Carretta
DOMINA CARETA

Storia

Non molto tempo fa si pensava che il nome “Carretta” derivasse dalla parola celtica “Car”, che significa “pietra”. Si tratterebbe di una grande panchina di gesso che si trova ancora a poca distanza dall’ingresso della tenuta. Tuttavia, recenti ricerche negli archivi medievali dello storico Baldassarre Molino hanno rivelato l’esistenza di una nobildonna albese (la “domina Careta”), proprietaria di terreni nel comune di Piobesi. Il suo cognome (Constanzi) compare in un atto di vendita di un terreno a Piobesi d’Alba del 1353, rinvenuto negli archivi dei Conti del Roero di Guarene. Per legge è nominata figlia di un nobile albese, Ruffino Capre, e della vedova del nobile, Manuele Constanzi, da cui ha mantenuto il cognome. Un altro atto, scritto due decenni prima nel 1334, cita alcuni ‘eredi di Careta Costanzi’, presumibilmente la nonna di ‘domina’ Carretta.

Da questi ed altri riferimenti documentati, sembra chiaro che il feudo abbia preso il nome dalla nobildonna che ne fu la prima proprietaria.

IL CONTRATTO

Produzione di vino

È poco più di un contratto stipulato il 28 novembre 1467 dal notaio Giorgio di Monteacuto (l’odierna Monteu Roero) ad essere considerato il vero punto di partenza della storia del feudo. In essa l’allora proprietario, Andrea Damiano, signore di Piobesi, diede il permesso ai fratelli Porrini – Corrado, Giacomino e Pietrino – di lavorare e coltivare (e mietere) la sua terra di “cassina Careta” per nove anni.

Si tratta di un documento di straordinario valore per la sua ricchezza di dettagli. Contiene anche gli obblighi che i contadini hanno assunto per la coltivazione; quanto alla vite, dovevano diligentemente “putare” (potare), “agonzare” (riparare), “et scarzorare” (potare), insomma fare quanto era necessario e opportuno secondo la consuetudine. Tuttavia, le uve delle vigne delle colline del Podio erano ancora di proprietà del signore, senza alcun impedimento (salvo et reservato vites Podi Serre, de quibus sen nil impedisce teneantur et debeant”).

Tenuta Carretta
Tenuta Carretta
LA VIGNA

podio

L’atto si conclude con un’affermazione conclusiva: mentre tutte le uve raccolte sono divise in due, quelle delle vigne sul colle di Podio (Podium Serrae) sono riservate al signore, senza alcun impedimento da parte di nessuno (“salvo et reservato vites Podi Serrae, de quibus sen nil impedisce teneatur et debeant”), è un certificato di “ante litertam”. Unica nella storia del Piemonte, e forse d’Italia, per la qualità del vigneto che ancora oggi domina i vigneti di altre cantine.

MIROGLIO

Negli anni

Nel 1811, dopo 350 anni, la proprietà passò dal Marchese Damiano al Conte di Roero, che la coltivò per 120 anni. Nel 1932 donò il feudo alla famiglia Veglia di Torino. Nel 1985 la proprietà passò infine alla famiglia Miroglio di Alba, fondatori e titolari dell’omonimo gruppo tessile.

Tenuta Carretta
Tenuta Carretta
UNESCO

La tenuta

Tutti i vigneti della Tenuta Carretta fanno parte della regione vinicola Langhe-Roero e Monferrato, un’area dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2014 e che oggi si estende per circa 70 ettari. Tenuta Carretta si trova a Piobesi d’Alba, Roero, zona collinare a nord della città di Alba e sulla sponda sinistra del fiume Tanaro. È qui che si trova la sede, circondata da poco meno di 35 ettari di vigneto. A sud del fiume si trovano le colline delle Langhe, dove si trovano i restanti 35 ettari di vigneto, per un totale di 70 ettari.

We gebruiken cookies om ervoor te zorgen dat onze site zo soepel mogelijk draait. Als je doorgaat met het gebruiken van deze site, gaan we ervan uit dat je ermee instemt.